Copyright 2007-2012
Built with Indexhibit

           

22.06-20.07.2020
hr.10-13
Scrivi a bhmf16@gmail.com per prenotare il tuo posto. (limite di 10 posti per data)

22.06.2020_ Angelica Pesarini
29.06.2020_Dudu Kuoate
06.07.2020_ Adama Sanneh
13.07.2020_ Antonella Bundu
20.07.2020_ Patrick Joel Tatcheda Yonkeu

Scuola Popolare_ Villa Romana
FISCHI PER FIASCHI: Esercizi di Spaesamento/ Exercises in disorientation
BHMF

PREFACE
This period of lockdowns and globally enforced maintenance of social distancing has placed many of us in a state of questioning in regards to our own positionality and relation to precarity. This has fostered, or in many cases exacerbated a longstanding need for the recalibration of our value systems and ideals, as well as, a profoundly needed reflection on the nature and role of our education systems in establishing stability and advocating for equity. This re-orientation towards the realities of today and this unmasking of a range of failing social underpinnings are crucial for an awareness and appreciation of the need for alternative forms of pedagogy and formulations of knowledge production and learning exchanges.

CONCEPT and OBJECTIVES
Fischi per Fiaschi is a series of intersectional workshops, dialogues and exercises guided by facilitators across disciplines that follow and lead participants in a process of disorientation and reorientation with the objective of elaborating positionalities, highlighting ignorance as potential growth and decentralizing the self in relation to a range of areas of study including musicology, creativity, ethnography, political advocacy and ritual. Each session is accompanied by a hands-on collective workshop re-purposing a Tuscan tradition, “l’impagliatura dei fiaschi”. The phrase prednere fischi per fiaschi alludes to forms of confusion or drastic errors in perception. This series provokes the unsettling of our perceptions and prejudices as keys to accessing a destabilized reflection on knowledge production. The series uses the metaphor of the impagliatura dei fiaschi originally employed to alleviate fragility as a means for occupying our hands and minds. Each session pushes the facilitator along with the other participants towards acts of rendering the familiar unfamiliar and the unfamiliar familiar. Twice monthly interventions and workshops are geared towards alternative forms of language, exchange and sharing, each flanked by a meditative practice of weaving and wrapping. The series is developed and coordinated by BHMF as a form of didactic development with a range of protagonists from our network. The BHMF team also provides hands on assistance for facilitating the sessions and activates outreach towards partner institutions for the solicitation of participants.
____________________________________________________________________________
PREFAZIONE
Questo periodo di lockdown e di mantenimento forzato del distanziamento sociale a livello globale ha messo molti di noi in uno stato inquisitivo riguardo alla nostra stessa posizionalita? e al rapporto con la precarieta?. Cio? ha favorito, e in molti casi esacerbato, una riflessione da tempo necessaria dei nostri sistemi di valori e dei nostri ideali, nonche? una riflessione profondamente necessaria sulla natura e sul ruolo dei nostri sistemi educativi nel creare stabilita? e nel difendere l'equita?. Questo riorientamento verso le realta? di oggi e lo smascheramento di una serie di fondamenta sociali fallimentari sono cruciali per generare la consapevolezza e l'apprezzamento della necessita? di forme alternative di pedagogia e di formulazioni di produzioni di conoscenza e di scambi di apprendimento.

CONCETTO e OBIETTIVI
Fischi per Fiaschi e? una serie di workshop intersezionali, dialoghi ed esercizi guidati da facilitatori trasversali alle discipline che seguono e guidano i partecipanti in un processo di disorientamento e riorientamento con l'obiettivo di elaborare le positivita?, evidenziare l'ignoranza come potenziale crescita e decentrare l'io in relazione ad una serie di aree di studio tra cui la musicologia, la creativita?, l'etnografia, il patrocinio politico e il rituale. Ogni sessione e? accompagnata da un laboratorio pratico collettivo che rielabora una tradizione toscana: l'impagliatura dei fiaschi. La frase “prendere fischi per fiaschi“allude a forme di confusione o a drastici errori di percezione.
Questa serie di interventi provoca lo sconvolgimento delle nostre percezioni e dei nostri pregiudizi come chiavi di accesso a una riflessione destabilizzata sulla produzione di conoscenza. La serie utilizza la metafora dell'impagliatura dei fiaschi, originariamente utilizzata per alleviare la fragilita?, come mezzo per occupare le nostre mani e le nostre menti. Ogni sessione spinge il facilitatore, insieme agli altri partecipanti, verso atti che rendono il familiare sconosciuto e l'estraneo familiare. I workshop, che si terranno due volte al mese, sono orientati verso forme alternative di linguaggio, di scambio e di condivisione, ciascuna affiancata da una pratica meditativa di tessitura e di avvolgimento. La serie e? sviluppata e coordinata da BHMF come forma di sviluppo didattico con una serie di protagonisti della nostra rete. Il team della BHMF fornisce anche un'assistenza pratica per facilitare le sessioni e attiva il contatto con le istituzioni partner per la sollecitazione dei partecipanti.